%C3%84sthetische_Medizin_Box3_stage
Medicina Estetica

Nei centri ADLER MED, fare medicina estetica significa favorire e potenziare la bellezza naturale del singolo individuo partendo dalla pelle, specchio della sua salute.

Laserterapia

I centri ADLER MED dispongono delle più moderne apparecchiature che, gestite dalla professionalità dei nostri medici, garantiscono prestazioni di altissimo livello. Subito sotto, un elenco non esaustivo dei laser ADLER MED:

La laserterapia moderna, versatile e non-invasiva

Il laser non è altro che un fascio di luce amplificata e concentrata che, quando raggiunge il tessuto da trattare, viene trasformata in calore. I moderni dispositivi laser sono in grado di operare con minima invasività e massima precisione, poiché l'energia generata viene indirizzata mediante emissioni molto brevi su una superficie molto piccola del corpo, evitando di danneggiare il tessuto circostante. I vari sistemi di laser emettono la luce in diverse lunghezze d'onda/colori, motivo per cui possono agire su diversi strati della pelle e svolgere compiti diversi. La terapia laser permette di ottenere in breve tempo ottimi risultati estetici, con processi di guarigione rapidi.

Il nostro elenco di trattamenti laser:

Erbium Yag Laser

Per la rimozione di piccoli inestetismi e lesioni cutanee benigne

Erbium Yag con manipolo frazionato

Per il trattamento di rughe superficiali e per la rimozione macchie cutanee

Diodo

Per la riduzione di cellule adipose e della cellulite (microlipolisi)

Diodo frazionato

Per il ringiovanimento cutaneo, per ottenere un effetto lifting naturale, per la terapia del dolore e il trattamento di contusioni, per la riduzione di iperidrosi (eccessiva sudorazione)

Nd Yag

Per la depilazione, per l’eliminazione di capillari del viso e di inestetismi vascolari delle gambe

fallback_dummy
Tutti i servizi
Create il vostro pacchetto benessere su misura scegliendo tra i numerosi trattamenti offerti da ADLER MED.
Asportazione inestetismi cutanei

Gli inestetismi del volto e del corpo possono avere origini molteplici come ferite, infezioni virali o batteriche, processi d'invecchiamento, danni solari che possono causare rilassamento cutaneo, rughe, couperose, teleangectasie degli arti inferiori, angiomi, cheratosi, fibromi penduli, xantelasmi delle palpebre, macchie e cicatrici.
Sulla base delle caratteristiche del singolo inestetismo e del paziente stesso, il medico estetico identifica la tecnica di asportazione migliore, scegliendo strumentazioni e tecnologie di ultima generazione, come laser Erb Yag, NdYag, diodo 500, 800, 1500, innovativi peeling medici e onde d'urto.

Asportazione macchie cutanee

Il colore delle macchie cutanee varia a seconda della quantità di melanina presente in una determinata area, a causa della funzionalità eccessiva dei melanociti (sollecitati dai raggi solari). Le macchie più scure sono rappresentate da efelidi, lentiggini, macchie senili e melasma. In generale, queste alterazioni possono presentarsi sul volto e sul corpo e, con l’avanzare dell’età, anche sul dorso delle mani.
La loro presenza è spesso espressione dell'accumulo di radicali liberi dovuti allo stress ossidativo, riconducibile a un’alimentazione scorretta e allo stress quotidiano, protratti nel tempo. Anche alcuni farmaci ormonali, antibiotici e antidepressivi possono favorire la comparsa di macchie.
Per asportarle, si utilizzano peeling, laser a diodo o ErbYag nella modalità frazionata, che permette di affrontare il problema con maggiore delicatezza.

Asportazione neoformazioni

I laser moderni hanno sostituito la chirurgia per l'asportazione di neoformazioni benigne come verruche, fibromi penduli e cheratosi. A seconda del tipo di lesione, vengono impiegati il laser ErbYag o a diodo, che permettono al medico di agire con la massima precisione sui tessuti da trattare, senza danneggiare quelli limitrofi. Gli interventi sono molto rapidi e raramente richiedono un’anestesia locale.

Biolifting alle vitamine o con acido ialuronico

Al giorno d’oggi è possibile ottenere un efficace effetto di ringiovanimento della pelle con iniezioni di complessi peptidici, amminoacidi, multivitamine, minerali, coenzimi e acido ialuronico. Queste sostanze favoriscono la sintesi di collagene e di acido ialuronico endogeno e hanno un effetto rassodante e di correzione delle rughe. 

Blefaroplastica non chirurgica

Tecnica precisa e delicata che prevede la microvaporizzazione cutanea e retrazione dei tessuti superficiali delle palpepre.

Botox

In medicina estetica, si può utilizzare la tossina botulinica per ridurre le rughe dinamiche nella parte superiore della fronte. La sua azione decontrae, in questo modo, i muscoli del volto responsabili di alcune rughe orizzontali della fronte, verticali tra le sopracciglia (regione della glabella), intorno agli occhi (“zampe di gallina”).
La seduta dura in media 15-20 minuti e, nelle quattro ore successive, è consigliabile evitare di sdraiarsi e di sottoporsi ad attività fisica intensa. Il paziente può, tuttavia, riprendere le normali occupazioni, senza ulteriori limitazioni.
L’azione del farmaco varia a seconda del dosaggio somministrato, anche se gli effetti si manifestano 3-4 giorni dopo la seduta e si stabilizzano a distanza di circa 20 giorni. I risultati mediamente persistono fino a 7 mesi.

Carbossiterapia e mesoterapia

Questo trattamento combina due tecniche iniettive terapeutiche, la mesoterapia e la carbossiterapia, per contrastare problemi estetici come la cellulite, le adiposità localizzate, il rilassamento cutaneo e le piccole rughe del volto: l’obiettivo è quello di ottimizzare i risultati in termini di efficacia, rapidità e permanenza nel tempo. Già dalla prima seduta è possibile vedere i primi risultati: la mesoterapia stimola il microcircolo naturale e migliora la qualità della pelle, mentre la carbossiterapia impiega anidride carbonica allo stato gassoso per agire sulla circolazione (azione vasodilatatoria), sul grasso (azione lipolitica) e a livello cutaneo (azione sui fibroblasti, responsabili del tono della pelle). La carbossiterapia e la mesoterapia sono pratiche non invasive, rapide e sicure, la cui applicazione sul singolo paziente deve essere sempre valutata dal medico. 

Carbossiterapia e vitamine

Questo trattamento aggiunge alla classica carbossiterapia, che libera nel sangue anidride carbonica allo stato gassoso per tonificare e migliorare la qualità della pelle, l’utilizzo terapeutico di un cocktail di vitamine, in grado di stimolare la produzione naturale di collagene e di agire efficacemente sulla microcircolazione, sull’elasticità cutanea e sull’adipe. Questa terapia iniettiva combinata contrasta la cellulite, le adiposità localizzate, le rughe più sottili e la psoriasi, massimizzando i risultati, che sono visibili fin dalla prima seduta. 

Cavitazione

La cavitazione estetica è un procedimento non invasivo che riduce le adiposità localizzate. La tecnica si basa sull’omonimo processo fisico all’interno di un fluido in cui si formano bolle di vapore che poi implodono a causa di un cambiamento di pressione. In medicina estetica, grazie all’emissione di ultrasuoni, si ottengono delle bolle di vapore nelle cellule adipose che vengono poi fatte implodere, distruggendo la cellula. L’organismo elimina gli elementi residui, in modo naturale, attraverso i fluidi corporei come le urine o il sudore (questo processo può essere favorito da un massaggio dopo il trattamento). La procedura è indolore e non richiede preparazioni particolari e neppure la somministrazione di anestetici. Questa tecnica è particolarmente indicata per le adiposità concentrate in specifici distretti, come la coulotte de cheval, l’interno coscia, l’interno ginocchio, i fianchi, l’addome e le braccia. Gli effetti positivi sono visibili già dopo la prima seduta. 

Criolipolisi

La criolipolisi è una tecnica moderna che interviene sulle adiposità localizzate, utilizzando le proprietà del freddo per ridurre il pannicolo adiposo del corpo.
Il macchinario è fornito di due manipoli che vanno a “plicare” (vacum) la zona da trattare, facendo scendere il grasso localizzato fino a una temperatura sotto zero. Questo shock termico induce il congelamento delle cellule adipose che muoiono così (apoptosi), con conseguente riduzione del pannicolo stesso.
È consigliabile abbinare al trattamento, massaggi manuali, LPG o linfodrenaggi per ottimizzare i risultati.
Questa tecnica non è invasiva e non richiede anestesia, è indolore e sicura e mostra la sua efficacia fin dalla prima seduta. La criolipolisi è adatta per snellire pancia, fianchi, braccia, cosce e ginocchia e per il trattamento della ginecomastia.

Endolift e micro lipolisi con fibra laser

Il laser Endolift aiuta a correggere i piccoli cedimenti del viso e del collo, rimuove i depositi di grasso localizzato e induce una reazione cutanea rapida (skin tightening).
Si tratta di un trattamento mini-invasivo, che non prevede incisioni cutanee e che è indicato per tutti i tipi di pelle e a tutte le età.
La seduta inizia con un consulto medico, volto a definire le aree da trattare (volto, collo, braccia, interno cosce o addome) e a comprendere quali sono i risultati che si possono raggiungere con il paziente. Se necessario, il medico procede con una piccola anestesia locale prima di inserire nel sottocute la fibra del laser: questa scioglie il grasso in eccesso, stimola la formazione di collagene e dà, infine, origine a un effetto di lifting naturale sulla cute trattata. Dopo la seduta, potrebbe essere visibile una lieve ecchimosi e un leggero gonfiore locale per qualche giorno.

Epilazione permanente

L’epilazione definitiva viene effettuata più di frequente con il laser il NdY e a diodo per rimuovere i peli superflui del corpo e, in particolare, di gambe, braccia, inguine, ascelle , viso e schiena. Il trattamento è progressivo e, dopo le prime sedute, il laser provoca una crescita più rada e debole del pelo, fino ad eliminarli in via definitiva. Il numero di trattamenti necessari a eliminarli tutti varia da persona a persona. 

Esami del sangue di base

Gli esami del sangue base che vengono eseguiti includono:

  • la valutazione della composizione cellulare del sangue: emocromo (globuli rossi, bianchi, piastrine) con formula leucocitaria.
  • la valutazione della funzionalità metabolica: glicemia.
  • la valutazione dell´attività del fegato: SGOT, SGPT, gamma GT.
  • una prima valutazione del rischio cardiovascolare: trigliceridi, colesterolo totale, HDL (colesterolo buono), LDL (colesterolo cattivo).
  • la valutazione della funzionalità renale: percentuale di urea, creatinina, acido urico. In particolare, l’aumento dell’urea può corrispondere a un’alimentazione troppo ricca di proteine o a una debolezza renale; l’aumento dell´acido urico è un indicatore del rischio di gotta e di ipertensione; un valore alto di creatinina indica una diminuzione eccessiva di massa muscolare, a causa di una dieta troppo restrittiva o per eccesso di attività sportiva.
Esami del sangue, “Profilo Caduta Capelli”

Le analisi necessarie per analizzare a fondo le cause della caduta dei capelli e comprendere meglio l’anamnesi del paziente prevedono gli esami del pacchetto base e di:

  • sideremia
  • omocisteina
  • FT3
  • FT4
  • TSH
  • estradiolo (solo per le donne)
  • Dhea-S
  • testosterone
  • cortisolo
  • vitamina D
  • elettroliti
  • urine
Esami del sangue, “Profilo Medicina Estetica”

La pelle è l’involucro che “ci racchiude”, l’organo più pesante del nostro corpo, e il medico estetico lo considera un vero e proprio “specchio” di quello che accade all’interno dell’organismo. In particolare, la pelle risente dell’attività ormonale a qualsiasi età e quando i livelli di estrogeni sono bassi, anche la cute appare più disidratata e meno tonica. Gli esami del sangue specifici permettono di ottenere una visione generale più ampia del paziente e di intervenire sugli eventuali inestetismi in maniera completa e davvero efficace nel lungo periodo. Gli esami relativi al “Profilo Medicina Estetica” sono quelli previsti dal “pacchetto base”, a cui si aggiunge l’analisi di:

  • sideremia
  • CRP ultrasensibile complemento C3
  • Omocisteina
  • Fibrinogeno
  • TSH
  • estradiolo o testosterone
  • Dhea-S
  • Cortisolo
  • vitamina D
  • elettroliti
  • urine
Esami del sangue, “Profilo TOP”

Questi esami forniscono un quadro approfondito, relativo al metabolismo dei grassi e degli zuccheri, all´attività del sistema endocrino, al rischio cardiovascolare, allo stress ossidativo, al deficit di vitamine, allo stato infiammatorio della prostata, agli elettroliti e ai depositi di ferro. Il “profilo TOP” include tutti gli esami dei vari “Profili” offerti sul nostro sito.

Esiti cicatriziali

La guarigione di ferite piccole o grandi può richiedere mesi o, addirittura, anni e, in generale, è sempre piuttosto complessa.
Le cicatrici patologiche possono essere ipotrofiche (avvallate), ipertrofiche (rilevate) o cheloidee (maggiormente rilevate). In tutti questi casi, i trattamenti laser ad alta energia sono in grado di inibire i fattori di crescita vascolari e endoteliali di queste lesioni.

Filler

Con il passare degli anni, l’organismo riduce la produzione endogena di collagene, di acido ialuronico e di elastina. In questo modo, il viso perde spessore e sostegno.
Anche la struttura ossea e muscolare si modifica e lascia spazio alla comparsa delle rughe. Per migliorare la qualità della pelle e recuperare i volumi persi, si utilizzano filler a base di acido ialuronico, simile a quello presente nel nostro corpo.
È possibile impiegare filler differenti, a seconda delle caratteristiche del paziente e degli inestetismi da trattare, come ad esempio le rughe naso-labiali, delle labbra, della fronte, del contorno occhi, agli angoli della bocca, del mento e in prossimità della linea mandibolare. I filler possono intervenire efficacemente anche per ripristinare il volume delle guance e per correggere le asimmetrie del volto.

Laserterapia per ringiovanimento del viso

Si tratta di una delle tecniche di ringiovanimento cutaneo più all’avanguardia, che utilizza la luce laser in profondità su viso, collo, mani e decolleté per stimolare le cellule del tessuto connettivo a produrre collagene e fibre elastiche per lungo tempo. Il metodo è sicuro, poco invasivo ed estremamente efficace. Poiché questa tecnica sfrutta i meccanismi di autorigenerazione della pelle, il risultato è un miglioramento estetico dall’effetto armonioso e naturale. I nostri laser trovano un vasto campo di applicazione: rughe superficiali, pori dilatati, macchie d’età, danni provocati dal sole, couperose, rosacea, iperpigmentazione, lesioni cutanee ed esiti cicatriziali. 

Lifting con fili

Si tratta di una tecnica di bio-lifting non chirurgico per il trattamento delle lassità del volto e del corpo. Questa metodica utilizza aghi sottili per inserire nel sottocute dei fili riassorbibili in PDO, il polidiossanone, un materiale utilizzato più comunemente per le suture chirurgiche riassorbibili o il PLA in acido polilattico. I fili seguono un orientamento antigravitazionale ed esercitano un’azione di sostegno e stiramento. Gli effetti di tali impianti si notano progressivamente, dalla seconda o terza settimana dopo il loro inserimento e raggiungono il miglior effetto entro tre mesi. A seconda dello spessore del filo utilizzato, il risultato può durare fino ad un anno e mezzo. Questa tecnica è particolarmente efficace per sollevare il volume delle guance, rimodellare la zona degli zigomi e il profilo mandibolare, sollevare la parte terminale del sopracciglio e le pieghe nasolabiali, trattare le linee della “marionetta” (rughe che partono dall´angolo della bocca e vanno verso il basso), ringiovanire la cute del collo e del dorso delle mani, rassodare l´area periombelicale. 

Lifting delle palpebre

Con il passare del tempo, le nostre palpebre tendono a rilassarsi creando un effetto di “occhio spento”. Il trattamento con il laser ErbYag, dotato di un piccolo manipolo frazionato, interviene sulle porzioni di cute rilassata e fa retrarre la palpebra. In genere, le sedute necessarie sono tre, ma il loro numero può variare in relazione al grado di ptosi (caduta) delle palpebre. Il trattamento dura quindici minuti e i tempi di guarigione sono rapidi. 

Lifting zigomi

La medicina estetica permette di intervenire efficacemente sul rilassamento cutaneo degli zigomi e di rimodellare i loro volumi, in maniera non invasiva e con un effetto naturale, in cui il viso appare subito più giovane e fresco. Vi sono diverse tecniche utili a questo scopo: metodiche riempitive a base di acido ialuronico; apparecchiature mediche che stimolano e aumentano meccanicamente il tono muscolare; l’utilizzo del laser Endolift per intervenire sul rilassamento cutaneo e tonificare il tessuto; i lifting di fili riassorbibili in PDO, che donano volume e tono; le onde d’urto che si propagano attraverso l’acqua presente nei tessuti e li tonificano.

Mesoterapia cellulite

Questa tecnica iniettiva non invasiva risulta efficace per migliorare il tono, l’elasticità e la qualità della pelle. Viene utilizzata, in particolare, per eliminare la cellulite, le adiposità localizzate e per ripristinare il microcircolo naturale. Il trattamento prevede una serie di microiniezioni multiple sotto cute, effettuate con aghi sottilissimi, a base di principi attivi allopatici, omeopatici o naturali, che disintossicano l’organismo dalle tossine in eccesso d eliminano la ritenzione dei liquidi. 

Mesoterapia rivitalizzante

Questo tipo di mesoterapia ha un’azione rivitalizzante, tonificante e stimolante sull’intero organismo, grazie ad un esclusivo cocktail di vitamine, minerali, aminoacidi, acido ialuronico e altre preziose sostanze, accuratamente selezionate dal medico. Allo scopo, gli aghi vengono inseriti sottocute in punti precisi del corpo, seguendo i principi dell’agopuntura. L’effetto di questa tecnica iniettiva è la scomparsa del senso di esaurimento e fatica, in favore di un sensibile aumento della vitalità. 

Microchirurgia dermatologica senza bisturi

Trattamento ambulatoriale di eccellenza per il trattamento degli inestetismi in modo sicuro e confortevole: ipercromie cutanee, strie, verruche, nevi, cheloidi, fibromi, xantelasmi, dischieratosi, angiomi rubino, capillari del volto, rughe perioculari, esiti cicatriziali.

Needling Technical System

Il needling technical system è in grado di stimolare e rigenerare la quantità di collagene ed elastina presenti nella nostra pelle attraverso micro aghi che agiscono a profondità controllata. Questa tecnica non invasiva consente di migliorare sensibilmente la texture cutanea, oltre che di intervenire con efficacia sugli esiti cicatriziali post acneici e post traumatici, sul chrono invecchiamento, le smagliature e le rughe superficiali.

Nutrizione cellulare attiva con test Iomet

Questo test non invasivo è stato messo a punto dall’Istituto di Prevenzione e Nutrizione di Lione. Consiste in una visita accurata che mira a comprendere lo stile del paziente, le sue abitudini alimentari, i suoi sintomi presenti e a evidenziare eventuali carenze che possono predisporre le cellule ad alterazioni e disfunzioni. Con questo rapido test, il medico è in grado di preparare un piano nutrizionale specifico e una terapia personalizzata per il paziente. 

Onde d’urto

Questa tecnologia utilizza onde acustiche, definite anche onde d´urto. Si tratta di una tecnica in uso da lungo tempo negli ospedali per la frammentazione dei calcoli renali.
Gli impulsi acustici e pressori inviati con questa tecnologia non invasiva durano qualche microsecondo e in medicina estetica vengono impiegati per eliminare il grasso in eccesso, tonificare e snellire le zone del corpo che presentano inestetismi cutanei, come la cellulite o il rilassamento dei tessuti di glutei, braccia, cosce, addome e volto. Le onde acustiche sono efficaci anche nel trattamento di cicatrici ipertrofiche o cheloidee.

Onde d’urto per terapia antalgica

Si tratta di una terapia che impiega la capacità terapeutica delle onde acustiche. Queste onde, definite anche “d’urto” si propagano attraverso l’acqua presente nei tessuti e possono essere impiegate, senza effetti collaterali, per trattamenti antalgici e per favorire il processo di guarigione di molte patologie muscolari o traumatiche, con un’elevata componente dolorosa. 

Onicomicosi

È un´infezione delle unghie (in particolare, quelle dei piedi) dovuta a un fungo patogeno (dermatofiti, lieviti o muffe) che rende le unghie fragili e solcate da detriti giallastri. L’onicomicosi può essere innescata o peggiorata da una sudorazione eccessiva, da alcune calzature, dall’età, dal cattivo funzionamento intestinale e da un generale indebolimento del sistema immunitario.
Il laser è in grado di trattare questa problematica, grazie al suo effetto foto-termolitico sulle spore fungine.

Peeling medico

Questo tipo di peeling chimico è un vero e proprio trattamento medico che consente di intervenire su alcuni inestetismi cutanei, stimolando il ringiovanimento della pelle e attivando la produzione naturale di elastina e collagene. Il peeling, infatti, provoca l'esfoliazione delle cellule superficiali della cute, favorendone, così, il ricambio cellulare e la biorivitalizzazione. Ogni persona può individuare la propria combinazione di peeling che viene determinata da vari fattori: tipo di pelle, cambiamenti e esfoliazioni della pelle, età, ma anche stagione e abitudini.

I peeling si suddividono in tre categorie:
Peeling leggero: per questo peeling leggero si utilizzano soprattutto sostanze di origine naturale come diversi tipi di acidi della frutta (tra cui acido lattico, acido mandelico e acido citrico) e acido salicilico. È indicato per il trattamento di pelli impure, macchie d’età, rughe sottili e pelli ruvide e spente.

Peeling medio: può essere eseguito con acido salicilico, acido tricloroacetico, acido lattico o acido glicolico.
Pur penetrando fino al derma papillare, questo peeling è sicuro perché gli acidi non vengono assorbiti dal corpo. È indicato per il trattamento di acne, iperpigmentazione (melasma), pelle danneggiata dal sole, piccole rughe e pori dilatati.

Peeling profondo: peeling PRX-T33 con idrogeno, acido tricloroacetico o acido cogico. Ha un effetto schiarente e rigenera i tessuti. Ideale per levigare le piccole rughe e per il trattamento di cicatrici, rughe, iperpigmentazione (melasma), cheratosi, pori dilatati e verruche senili.

Pori dilatati

I pori sono uno sbocco fisiologico per le ghiandole sebacee, oltre che una fonte di idratazione per la pelle e per i peli. Sono poco visibili nelle persone con la pelle secca, mentre risultano molto evidenti nelle pelli grasse. In questi casi, è fondamentale pulire accuratamente la cute e normalizzare le dimensioni dei pori, così da ridurre l’infiammazione e il sebo che normalmente è presente proprio nelle pelli grasse. L`iperproduzione di sebo può ispessire la cute e renderla poco elastica, favorendo così, l´impianto di batteri.
Per intervenire sui pori dilatati si utilizzano diversi peeling, antiossidanti come la vitamina E e trattamenti laser ad azione antinfiammatoria.

PRP Autoemoterapia

Il PRP (Platelet-Rich Plasma, Plasma Arricchito in Piastrine) è una metodica terapeutica che consiste in un prelievo ematico dal paziente. Il sangue viene successivamente sottoposto a processi di centrifugazione e separazione cellulare. In questo modo, si ottiene un plasma arricchito da un’alta percentuale di piastrine, che viene poi iniettato nelle aree da trattare del paziente stesso dopo essere stato spesso dinamizzato con uno o più rimedi omeopatici. In questo modo, nel corpo si liberano sostanze particolari (interleuchine, citochine, interferone, ecc.), in grado rivitalizzare l’organismo. Questo metodo si basa sull’efficacia del fattore di crescita piastrinico, un processo fisiologico utilizzato dall’organismo per riparare un tessuto danneggiato.
Nella medicina estetica, il PRP è utilizzato per contrastare l’invecchiamento poiché migliora la tonicità del tessuto cutaneo, lo stato delle rughe e delle cicatrici.
PRP trattamento caduta capelli
Con il metodo PRP, il plasma ricco di piastrine può essere usato alla radice del capello direttamente sul cuoio capelluto per stimolare la rigenerazione delle cellule e la formazione di nuovi vasi sanguigni. Grazie a una migliore irrorazione sanguigna, i capelli sfibrati vengono rinvigoriti e la caduta di capelli risulta visibilmente ridotta. Sono necessarie da tre a sei sedute.

Rassodamento glutei

La medicina estetica può essere di aiuto per ottenere e mantenere un corpo snello e tonico. In particolare, esistono numerosi trattamenti che sono in grado di rassodare i glutei. Tra questi, apparecchiature mediche efficaci nella stimolazione del tono muscolare; il laser Endolift che agisce sul rilassamento cutaneo e il tono dei tessuti; il lifting fili PDO riassorbibili che ridefiniscono i volumi e contrastano il rilassamento della pelle; le onde d’urto che eliminano il grasso in eccesso, tonificano e snelliscono.

Riduzione circonferenza con i-lipo

Si tratta di un laser innovativo che è in grado di stimolare lo scioglimento dei tessuti adiposi e di rimodellare la silhouette, senza alcun tipo di intervento chirurgico.
Questo dispositivo invia una luce laser che penetra i tessuti, senza alterarli in alcun modo, e raggiunge le cellule adipose, che reagiscono liberando acidi grassi e glicerolo. Questi, a loro volta, vengono raccolti dal sistema linfatico, che li trasforma in energia, e quindi eliminati . Il trattamento dura pochi minuti ed è utilizzabile in sinergia con altri sussidi terapeutici, come le onde d’urto e la mesoterapia su cosce, glutei, addome, fianchi, braccia e mento. Il trattamento è indolore ed è indicato sia per le donne che per gli uomini.

Rimozione xantelasmi

La rimozione di xantelasmi viene eseguito con il laser, previa anestesia locale, in una o più sedute. In alcuni casi, è possibile che sia correlata con alti valori di colesterolo o di trigliceridi nel sangue. 

Rinoplastica medica o rinofiller

Questa tecnica non chirurgica permette di intervenire sull’estetica del naso. Il medico procede infiltrando acido ialuronico, nei punti più indicati, per minimizzare piccole deformazioni e ridefinire e rimodellare, oltre che ruotare verso l’alto, la punta e la radice nasale. Il risultato di questo intervento spesso migliora sensibilmente anche l’armonia dell’intero volto. 

Sclerosanti

La scleroterapia è una procedura medica impiegata per rimuovere alcune malformazioni dei vasi sanguigni, come le teleangectasie, ovvero la dilatazione dei capillari, e a nascondere l’obliterazione fibrosa delle vene degli arti inferiori. Questa tecnica consiste in un’iniezione intravasale di un liquido irritante, che produce la chiusura dei vasi e il loro assorbimento.
Lo sviluppo di vene e capillari è dovuto a fattori genetici, alla gravidanza o ad alterazioni ormonali, all’aumento di peso, a una stazione eretta troppo prolungata nel tempo o a una sedentarietà eccessiva.

Test della funzionalità digestiva e flora intestinale GUTSCAN

Questo test approfondisce l’efficienza del sistema digerente attraverso tre modalità specifiche: un esame macroscopico, uno microscopico e una valutazione clinica biochimica. L’esame quantifica la presenza di batteri probiotici e saprofitici, che sono presenti in equilibrio nel tratto intestinale. I risultati consentono di valutare in maniera complessiva la salute dell’apparato digerente, con particolare attenzione anche al ruolo del pancreas e del fegato. GUT SCAN è indicato per chi ha problemi di digestione come il gonfiore addominale, il meteorismo, stitichezza e sonnolenza post-prandiale. 

Test disbiosi

La corretta funzionalità del nostro intestino è fondamentale per il benessere e la salute di tutto l’organismo e la sua efficienza è regolata dal delicato equilibrio della flora batterica in esso presente. Fattori come lo stress, la cattiva alimentazione, terapie mediche particolarmente aggressive e infezioni batteriche o virali, possono compromettere questo equilibrio provocando una disbiosi, che può facilitare lo sviluppo di ulteriori disturbi o addirittura favorire forme parassitarie. Un semplice esame delle feci consente di ottenere una valutazione oggettiva dello stato di salute della flora intestinale. Inoltre, permette di individuare eventuali fenomeni infiammatori, la presenza di parassiti e l’efficacia del processo digestivo.

Tonificazione cutanea

Nel campo della medicina estetica si afferma sempre più un trend orientato verso soluzioni non chirurgiche. Negli ultimi anni sono state sviluppate numerosi trattamenti medici in grado di fornire un’alternativa al lifting chirurgico e donare alla pelle un aspetto naturale, sano e fresco da subito. Di seguito i metodi al momento più richiesti.

Per ripristinare il volume ed eliminare le rughe:
- Filler con acido ialuronico
- Lifting con fili riassorbibili

Per stimolare la produzione di collagene ed elastina e per ringiovanire la pelle:
- Biolifting
- Needling technical system
- Laserterapia
- Trattamento Endolift
- PRP (autoemoterapia)
- Ultherapy

Fatevi consigliare il tipo di trattamento più efficace per il vostro tipo di pelle.

Trattamenti laser per la correzione di angiomi, couperose, capillari, teleangectasie degli arti inferiori

Per eliminare in maniera selettiva lesioni vascolari come angiomi, couperose, teleangectasie arti inferiori e vene di piccolo e medio diametro si utilizzano i laser NdYag e diodo (500 e 1500). La quantità di energia impiegata per salvaguardare i tessuti sani limitrofi è minima. Quando il medico interviene sui vasi degli arti inferiori, talvolta è necessario integrare con un trattamento sclerosante che consente di ottenere un risultato migliore o, in alternativa, inserire una piccolissima fibra laser direttamente nel lume vasale.
Dopo la seduta, la zona trattata, che va protetta con una crema solare, può risultare leggermente infiammata o gonfia per qualche ora.

Trattamento acne

La medicina estetica si occupa degli aspetti esteriori dell'acne, raccomandando detergenti ad hoc e applicando peeling cutanei a base di acidi, come il tricloracetico, l'azelaico e il salicilico. Spesso, è possibile intervenire anche con una terapia laser che agisce sullo strato superficiale della pelle, dove risiede l’inestetismo, e stimola, al contempo, il metabolismo del derma sottostante.

Trattamento acne rosacea

L’acne rosacea ai presenta in età più avanzata (intorno ai 30-50 anni) rispetto all`acne comune, con papule e pustole associate a teleangectasie. È più frequente nelle donne, mentre negli uomini si presenta con manifestazioni più gravi. Per curarla, vengono impiegati peeling medici e laser vascolari.

Trattamento caduta capelli

Oggi esistono vari trattamenti efficaci per contrastare la caduta capelli:
- mesoterapia: microinfiltrazioni con sostanze preparate singolarmente che stimolano il cuoio capelluto e la crescita dei capelli.
- PRP (autoemoterapia) con il plasma ricco di piastrine che stimola la formazione di nuovi vasi sanguigni, riducendo così la caduta di capelli e stimolando la formazione di nuovi follicoli.
- Hair filler con peptidi biomimetici e acido ialuronico che combattono i radicali liberi responsabili dell’invecchiamento cellulare, fermando la caduta dei capelli e stimolandone la ricrescita. Questo trattamento è adatto per uomini e donne che soffrono di capelli diradati o perdita di capelli ed è utile anche per dare più corpo ai capelli in seguito a un trapianto.

Trattamento del doppio mento con Belkyra

Unica procedura approvata FDA per il trattamento del doppio mento grazie all'infiltrazione di un farmaco in grado di ridurre il grasso sotto mentoniero.

Trattamento laser per roncopatia

La roncopatia è un disturbo che può causare stanchezza e esaurimento. Un metodo palliativo per risolvere il problema in modo sicuro e indolore è l’utilizzo della terapia laser con il manipolo frazionato Er:Yag, che consente di intervenire sulla tonicità dei tessuti del palato molle, in particolare sull’area del velo pendulo e dell’ugula. Tra le cause più frequenti delle roncopatie, vi sono alcune anomalie anatomiche che modificano o riducono la corretta ventilazione nasale.

Trattamento per adiposità localizzate con Aqualyx

Aqualix è l’unica sostanza iniettabile e autorizzata come medical device per sciogliere il grasso in eccesso. Si tratta di una serie di principi attivi che possono intervenire sugli adipociti e generare, così, una progressiva riduzione del volume delle adiposità di braccia, doppio mento, addome, pseudo ginecomastia maschile, fianchi, interno cosce, glutei, ginocchia. Le iniezioni di Aqualix vengono eseguite con un ago specifico, in corrispondenza dell’area da trattare. Questo trattamento di “intralipoterapia” è una tecnica sicura e non chirurgica, i cui risultati sono visibili nel giro di breve tempo. 

Trattamento smagliature

Le smagliature sono causate dalla rottura spontanea di fibre elastiche nel derma, che sulla cute creano inestetiche striature rossastre o madreperlacee, simili alle cicatrici.
La loro formazione può avvenire in concomitanza con l’aumento o la perdita rapida di peso e con la gravidanza, ma le cause possono essere anche lo stress, una dieta non equilibrata e povera di acqua, oltre che cambiamenti ormonali importanti, come quelli che avvengono durante l’adolescenza o la menopausa. È possibile trattare le smagliature con diversi tipi di laser, da quello frazionato al diodo. Risulta, inoltre, efficace una particolare tecnica di micro needling. In questo modo, la cute viene sottoposta a micro-perforazioni multiple, che innescano meccanismi fisiologici di riparazione dei tessuti per effetto dello stimolo sui fibroblasti.

Ultherapy

Si tratta di un trattamento di ultima generazione, “Gold Standard del lifting non chirurgico”, con oltre 600 mila pazienti trattati in tutto il mondo e più di 90 studi clinici che dimostrano la sua sicurezza ed efficacia. Ultherapy utilizza una sondina ecografica e permette di rigenerare la pelle in profondità e di renderla, così, più tonica, compatta e levigata, grazie all’impiego di ultrasuoni microfocalizzati che agiscono in maniera non invasiva e indolore, alla profondità desiderata e in punti accuratamente scelti dal medico.
Viene impiegato per contrastare l’atrofia della muscolatura del viso, la lassità dei tessuti cutanei e legamentosi, l’impoverimento di elastina, collagene e acido ialuronico nel derma, dovuti a processi ossidativi che portano all’invecchiamento dei tessuti.
In questo modo, l’energia termica causa una retrazione immediata delle fibre collagene che, a loro volta, contraggono i tessuti trattati, stimolando la neocollagenesi e la stabilizzazione del risultato, che è sempre più visibile nelle settimane successive alla seduta, con un effetto di lifting naturale.
Ultherapy è approvato dall’FDA come lifting non chirurgico di sopracciglio, terzo medio e inferiore del viso, collo, décolleté e in tutte le zone di lassità cutanea. È sufficiente, in genere, un’unica seduta di trattamento la cui durata varia da mezz’ora a un’ora e mezza. Non sono necessari tempi di recupero del paziente, né particolari accorgimenti, poiché non viene coinvolta in alcun modo la parte più superficiale della pelle.

 

Ulteraphy collo: 1.600,00 €

Ulteraphy viso: 1.800,00 €

Ulteraphy viso e collo: 3.000,00 €

Valutazione dei radicali liberi

I radicali liberi sono molecole a cui manca un elettrone e che compensano tale mancanza sottraendo elettroni ad altre molecole, provocandone la distruzione e causando una condizione definita come stress ossidativo.
Si formano principalmente nei mitocondri e sono il prodotto di quasi tutti i processi metabolici legati alla trasformazione dei nutrienti in energia.
Oltre a provocare danni cellulari e accelerare il processo d’invecchiamento, un’eccessiva quantità di radicali liberi può portare all’insorgere di diverse malattie come arteriosclerosi, artrite reumatoide, Alzheimer, diabete e altre patologie.
Questo esame permette di valutare sia la quantità di radicali liberi, sia gli antiossidanti presenti nell’organismo per contrastarli.

Visita medica anti aging

La visita consiste in un check up iniziale, attraverso il quale il medico estetico verifica lo stato di salute generale dell'individuo e approfondisce i seguenti elementi:

1) caratteristiche genetiche del soggetto in esame (razza, colore della pelle, degli occhi, dei capelli, peso e altezza)
2) stato generale di salute (esami del sangue e strumentali)
3) postura
4) tonicità muscolare
5) tonicità cutanea
6) aspetto cutaneo (presenza di eventuali: angiomi, couperose, capillari, cheratosi, macchie, etc..)

Nel corso dell'indagine, la pelle del paziente diventa un punto di riferimento imprescindibile e fondamentale per il medico. Al termine della visita, viene predisposto un programma terapeutico a breve, medio o lungo termine, sulla base delle esigenze del paziente e delle valutazioni del medico.